COME SI REGISTRANO I CONTRATTI DI LOCAZIONE

Devono essere registrati in temine fisso, cioè entro i 30 gg. dall'inizio della loro esecuzione
(es. : per un contratto con decorrenza 1° luglio, la registrazione va effettuata entro il 31 luglio):

· La L.449/97, art.21 co.18, ha introdotto l'obbligo della registrazione per tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili di qualsiasi ammontare, purchè di durata superiore ai 30 giorni complessivi nell'anno: con l'aliquota del 2% , con un minimo di euro 67,00

· Il pagamento spetta al locatore e al conduttore in parti eguali, ma entrambi rispondono in solido del pagamento dell’intera imposta.

Per i contratti di locazione (e sublocazione) di immobili urbani di durata pluriennale è prevista la facoltà di corrispondere al momento della registrazione l’imposta di registro commisurata all’intera durata del contratto, oppure di versarla anno per anno. Chi sceglie la prima ipotesi ha diritto ad una detrazione dall’imposta, in misura percentuale, pari alla metà del tasso di interesse legale moltiplicato per il numero delle annualità.

Esempio:

Durata contratto (anni)

Metà del tasso d'interesse legale (2,5%)

Detrazione %

6

1,25 %

7,59%

5

1,25 %

6,25%

4

1,25 %

5%

3

1,25 %

3,75%

2

1,25 %

2,5 %

Se il contratto viene risolto anticipatamente ed è stato versato l'importo relativo all'intera durata del contratto, chi ha pagato ha diritto al rimborso delle annualità successive a quelle in corso.

· Per la prima registrazione di tutti i contratti di locazione e di affitto di beni immobili, l'imposta non può essere inferiore alla misura di euro 67

CESSIONE DI CONTRATTO DI LOCAZIONE Per la cessione senza corrispettivo dei contratti di locazione, occorre distinguere 2 ipotesi:

· l'imposta è dovuta nella misura fissa di € 67,00 qualora il contratto ceduto sia stato registrato per l'intero periodo contrattuale

· l'imposta è dovuta nella misura del 2% sulla somma dei canoni dovuti fino alla scadenza del contratto (art. 43 lett. d) d.p.r. 131/1986) se si è optato per il pagamento annuale dell'imposta di registro, fermo rimanendo l'obbligo in capo al locatore ed al nuovo conduttore del versamento dell'imposta di registro dovuta per ogni annualità.

MODALITA' DI PAGAMENTO DELL'IMPOSTA E REGISTRAZIONE DELL'ATTO - ARROTONDAMENTI

· Prima di presentare alla registrazione i contratti di locazione e di affitto di beni immobili, le parti contraenti devono calcolare l'imposta dovuta e versarla in banca, usando il modulo di versamento F23

ATTENZIONE: Se l'imposta è dovuta in misura fissa , il versamento sarà di Euro 67,00 mentre se e' dovuta l'imposta proporzionale l'arrotondamento dovrà essere all'unità di Euro per difetto se la frazione è inferiore a 50 centesimi, per eccesso se e' uguale o superiore ai 50 centesimi. (Vedi anche circolare 106/E del 21/12/2001)

· Indicare nel modello l'esatto codice ufficio cui si riferisce il pagamento.

· Per le cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite degli stessi contratti i contraenti devono versare l'imposta dovuta con le stesse modalità e presentare l'attestato dell'avvenuto versamento al competente Ufficio.

· Per i contratti già registrati il pagamento delle imposte relative alle annualità successive, sarà eseguito con le stesse modalità.

· Il contratto in triplice esemplare deve essere in regola con l'imposta di bollo ( 14,62 euro ) da applicarsi su originali e copie ogni quattro facciate scritte e comunque ogni 100 righe

segue...

SITI UTILI
FIMAA
ENTRATE
TERRITORIO
INFORMAZIONI
Calcolo di un mutuo
Contratti di affitto
Legge 39/89
RIFERIMENTI
Codice deontologico
Indici ISTAT
Consigli per l'acquisto

CO.IMM ® via Brigata Sassari n.41 - 07100 SASSARI - tel/fax  079.271668

 

Copyright © 2005 CO.IMM > Designed by OperattivA > Operattiva.com